Denuncia opere in cemento armato - Comune di Fontanellato (PR)

Uffici e servizi | Area III - Urbanistica, Edilizia Privata, Ambiente e Lavori Pubblici | Edilizia Privata | Denuncia opere in cemento armato - Comune di Fontanellato (PR)

Denuncia opere in cemento armato

RICEZIONE DELLA DENUNCIA
Il Costruttore, prima dell'inizio dei lavori, deve presentare, ai sensi dellart. 4 della Legge 1086/71, la denuncia delle opere in c.a., c.a.p. e a struttura metallica che intende realizzare. La denuncia costituisce latto cui subordinato lavvio della procedura e deve contenere i nomi ed i recapiti. oltre che del Costruttore, del Committente, del Progettista delle strutture edel Direttore dei Lavori.

Alla denuncia dei lavori, in duplice esemplare, a firma del Costruttore, dovranno essere allegati:

  1. Progetto delle opere da eseguirsi dal quale risultino in modo chiaro lubicazione, il tipo e le dimensioni delle strutture, firmato dal Progettista
  2. Relazione Tecnica Illustrativa, firmata dal Progettista e dal Direttore dei Lavori, dalla quale risultino le caratteristiche, le qualita e le dosature dei materiali che verranno impiegati nella costruzione;
  3. Relazione di Calcolo firmata dal Progettista;
  4. Certificati dorigine (nel caso si faccia uso di strutture prefabbricate in serie dichiarata o controllata);
  5. Disegni di tutti i particolari esecutivi della struttura: fondazioni, strutture in elevazione (travi, pilastri, solai, scale, ecc.), firmati dal Progettista;
  6. Relazione sulle fondazioni di tipo descrittivo firmata dal Progettista;
  7. Relazione Geotecnica ed eventuale Relazione Geologica, redatte ai sensi del D.M. 11/03/1988 e firmate dai tecnici a ci abilitati;
  8. nel caso in cui le opere ricadano tra quelle indicate nellart. 2 del D.P.R. n 425 del 22/04/1994 (fabbricati ad uso abitativo) la Nomina del Collaudatore firmata dal Committente e la relativa accettazione dellincarico firmata dal Collaudatore incaricato devono essere presentate contestualmente alla denuncia.

 

RICEZIONE DELLA RELAZIONE A STRUTTURA ULTIMATA
Il Direttore dei lavori, una volta che la struttura stata ultimata, deve redigere e consegnare la Relazione a Struttura Ultimata, in duplice esemplare, sulla quale indicata la data di ultimazione dei lavori.
Alla Relazione a Struttura Ultimata devono essere allegati:

  • a) i certificati originali delle prove sui materiali impiegati emessi dai Laboratori autorizzati (art. 20 della Legge 1086/71);
  • b) per le opere in conglomerato armato precompresso, ogni indicazione inerente alla tesatura dei cavi ed ai sistemi di messa in coazione;
  • c) lesito delle eventuali prove di carico, allegando le copie dei relativi verbali firmate per copia conforme.

 

RICEZIONE DELLA NOMINA DEL COLLAUDATORE
La comunicazione di nomina del collaudatore deve essere consegnata in allegato alla Denuncia Lavori nel caso in cui le opere ricadano tra quelle indicate nellart. 2 del D.P.R. n 425 del 22/04/1994 (fabbricati ad uso abitativo). In tutti gli altri casi la nomina del collaudatore (e la relativa accettazione) devono essere comunicate allUfficio preposto entro 60 gg. dalla data di ultimazione dei lavori (Art. 7 dalla Legge 1086/71). E il COMMITTENTE che firma tale comunicazione.
La lettera di nomina deve precisare il termine entro cui deve essere completato il collaudo che, per le opere di cui allart. 2 del D.P.R. n. 425 del 22/4/1994, non dovra superare 60 giorni dal completamento delle strutture.
Il collaudo deve essere eseguito da un Ingegnere o Architetto iscritto allalbo da almeno 10 anni e che non sia intervenuto in alcun modo nella progettazione, direzione ed esecuzione dellopera.

RICEZIONE DEL COLLAUDO STATICO
Il Collaudatore deve consegnare due esemplari del certificato di collaudo; un esemplare viene restituito al Collaudatore con apposto il timbro di avvenuto deposito.

N.B. I MODULI SCARICATI DAL SITO NON DEVONO ESSERE MODIFICATI, NE' CANCELLATI IN ALCUNA PARTE ANCHE SE NON OCCORRENTE NEL CASO SPECIFICO.

Documento:

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (663 valutazioni)