Bonus per commercianti a sostegno costi di affitto - Emergenza COVID 19 - Comune di Fontanellato (PR)

archivio notizie - Comune di Fontanellato (PR)

Bonus per commercianti a sostegno costi di affitto - Emergenza COVID 19

 
Bonus per commercianti a sostegno costi di affitto  - Emergenza COVID 19

E' aperta, fino ad esaurimento fondi, la procedura per l'assegnazione di un bonus a sostegno delle spese per affitti commerciali sostenuti dai titolari di attività comemrciali o pubblici esercizi avebti sede sul territorio comunale. 

 

1.BENEFICIARI

 

Sono ammessi all’erogazione dei contributi i soggetti che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti:

 

 

a. Requisito della cittadinanza

Può essere ammesso all’erogazione di contributi il cittadino o la cittadina che presenti una delle seguenti condizioni

  1. Cittadinanza italiana;
  2. Cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea;
  3. Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione Europea per gli stranieri che siano muniti di permesso di soggiorno non inferiore ad un anno ai sensi del D. Lgs. n. 286/98 e successive modificazioni;

b. Requisito della titolarità di attività economica.

Può essere ammesso all’erogazione di contributi il cittadino che, rispondendo ai criteri di cui al precedente p.to A, attesti di essere titolare di attività commerciale, artigianale o pubblico esercizio che presenti le seguenti caratteristiche:

  1. avere una sede operativa nel territorio del Comune di Fontanellato che sia oggetto di contratto di locazione valido, almeno, nel periodo Marzo – Maggio 2020
  2. risultare attiva alla data di richiesta di contributo, con regolare iscrizione nel Registro delle Imprese istituito presso la CCIAA territorialmente competente, esercitando, conformemente alle informazioni desumibili dal Registro imprese del sistema camerale;
  3. avere esercitato l’attività fino all’entrata in vigore della chiusura o limitazione in applicazione delle misure di contrasto all’emergenza epidemiologica COVID 19 contenute nei provvedimenti adottati a livello nazionale e regionale nel periodo Marzo – Maggio 2020. A tal fine faranno fede gli elenchi dei codici ATECO relativi alle attività economiche che, in periodo di emergenza, potevano restare aperte o attive e contenuti nei provvedimenti di cui in precedenza.
  4. non essere sottoposta a procedure concorsuali o liquidazione al 31 dicembre 2019, ovvero che il legale rappresentante, o soggetto proponente, non si trovi in stato di fallimento, liquidazione coatta, concordato preventivo o che abbia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni intercorse al 31 dicembre 2019;

c. Regime de minimis

Alla luce dell’art.11 del vigente regolamento comunale in materia di contributi e benefici economici, il presente bando viene gestito in applicazione del regime de minimis di cui al  Regolamento UE 1407/2013 e quindi prevede l’ammissibilità solo dei soggetti che abbiano ricevuto negli ultimi tre esercizi finanziari chiusi ( 2019 – 2018  -20117) contributi pubblici informa di sovvenzioni dirette per un ammontare complessivo inferiore a € 200.000,00.

 

 

2.CAUSE DI RIDUZIONE DEL CONTRIBUTO E DI ESCLUSIONE

 

L’importo massimo del contributo previsto per gli aventi diritto sarà abbattuto nella seguente misura:

  • 50% per le attività che nel periodo di emergenza sanitaria hanno potuto svolgere il servizio d’asporto e domicilio;
  • 40% per le attività che nel periodo di emergenza sanitaria hanno potuto svolgere solo il servizio d’asporto;
  • 20% per le attività che nel periodo di emergenza sanitaria hanno potuto svolgere solo consegne a domicilio;

Sono escluse dalla possibilità di inoltro della domanda di contributo:

  • le attività di somministrazione bevande e alimenti che hanno beneficiato nel corso del 2020 di altri vantaggi economici, quali il raddoppio gratuito del plateatico e la riduzione del Canone di Occupazione di Suolo Pubblico dovuta per il 2020.
  • le attività non in regola con il pagamento dei tributi/tasse/imposte comunali;

 

3.MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

 

La domanda di partecipazione deve essere compilata utilizzando unicamente la procedura on line predisposta dal Comune di Fontanellato a partire dal giorno 16.10.2020 e fino al 30.11.2020 fatta salva la possibilità di chiusura anticipata del bando, causa esaurimento delle risorse disponibili.

 

La domanda dovrà essere compilata ed inviata direttamente on line la modulistica specifica presente all’interno dell’Area Riservata collegata al sito istituzionale www.comune.fontanellato.pr.it .

 

Al fine di accedere all’Area Riservata è necessario munirsi di apposita username e password rilasciate dal Comune compilando il modulo disponibile al seguente link https://www.comune.fontanellato.pr.it/upload/fontanellato/gestionedocumentale/Modulorichiestautenzaistanzeonline_784_2479_784_2558.pdf da trasmettere, una volta compilato, via email all’indirizzo istanzeonline@comune.fontanellato.pr.it .

Una volta ricevuta username e password, l’utente potrà accedere alla modulistica presente all’interno dell’Area Riservata https://www.comune.fontanellato.pr.it/servizi/autorizzazioni/login_fase02.aspx

 

Al modulo online dovranno essere obbligatoriamente allegati, pena l’impossibilità di presentare domanda, i seguenti documenti in formato elettronico (files):

  • Documento di identità del richiedente
  • Copia del contratto di locazione
  • Documentazione attestante il valore del canone di locazione
  • Documentazione attestante il pagamento dei canoni di locazione per il periodo Marzo – Maggio 2020 o attestazione di morosità rilasciata da parte del proprietario dell’immobile, comprensiva di documento di identità e IBAN del proprietario

 

4.VALUTAZIONE DELLE RICHIESTE

 

Le richieste verranno valutate e validate rispettando l'ordine cronologico di presentazione delle stesse senza ritardo.

Verificati i requisiti di cui al punto 1) si procederà all’erogazione del contributo agli aventi diritto fino ad esaurimento dei fondi messi a disposizione.

 

5.ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

 

Il Comune di Fontanellato ha stanziato per il bando in oggetto 25.000 (venticinque mila) euro.

Il contributo comunale può coprire fino al 100% del costo del canone di locazione mensile per un massimo di 500,00 (cinquecento) euro e per un numero di mesi pari al numero di effettiva chiusura e comunque non superiore a 3 (tre). 

Alle imprese che nonostante la misura sospensiva disposta con i provvedimenti sopra richiamati hanno potuto continuare la propria attività, perché consentito, mediante la consegna a domicilio e/o vendita con asporto, sarà riconosciuto un contributo rispetto alla misura massima abbattuto del 50% per chi ha potuto svolgere il servizio d’asporto e domicilio, del 40% per chi ha potuto svolgere solo il servizio d’asporto e 20% per chi ha potuto svolgere esclusivamente consegne a domicilio


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)