Elezioni Comunali 2021 - Comune di Fontanellato (PR)

archivio notizie - Comune di Fontanellato (PR)

Elezioni Comunali 2021

 
Elezioni Comunali 2021

ISTRUZIONI PER GLI UFFICI ELETTORALI

Disponibile in allegato la pubblicazione resa disponibile dal Ministero dell'Interno e contenente tutte le informazioni relative alle modalità di svolgimento delle operazioni elettorali. 

 

CONVOCAZIONE COMIZI ELETTORALI

Il Prefetto di Parma con decreto del 5 agosto 2021  ha convocato i comizi elettorali per l'elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale del Comune di Fontanellato per domenica  3 ottobre 2021 dalle ore 7:00 alle ore 23:00 e lunedì 4 ottobre 2021 dalle ore 7:00 alle ore 15:00.

Al fine di evitare il possibile sovraffollamento e le code degli ultimi giorni, è consigliabile che ogni elettore verifichi per tempo il possesso dei documenti necessari per l'espressione del diritto di voto (tessera elettorale - documento di identità').

 

Apertura straordinaria dell’Ufficio Elettorale (piano terra Rocca Sanvitale, Piazza G. Matteotti n.1) per gli adempimenti relativi alla presentazione delle candidature per le elezioni comunali.

Orari di apertura da martedì 31 agosto a sabato 4 settembre: (accesso senza prenotazione):

  • Martedì 10:30 - 12:30 / 14:30 - 17:00 
  • Mercoledì 8:30 - 12:30 / 14:30 - 17:00 
  • Giovedì 8:30 - 12:30 / 14:30 - 17:00 
  • Venerdì 8:00 - 20:00
  • Sabato 8:00 - 12:00

 

Per informazioni rivolgersi all’ufficio elettorale del Comune di Fontanellato:

Bussolati Luca tel. 0521/823232 e-mail: l.bussolati@comune.fontanellato.pr.it

Zagaria Francesco 0521/823231 e-mail: f.zagaria@comune.fontanellato.pri.it

fax 0521/823236
 

Presentazione delle candidature a sindaco e consigliere comunale

Le liste devono essere presentate alla segreteria del Comune dalle ore 8,00 alle ore 20,00 di venerdì 3 settembre 2021 (30° giorno precedente) oppure dalle ore 8,00 alle ore 12,00 di sabato 4 settembre 2021 (29° giorno precedente). 

Le liste ricevute dal Segretario Comunale vengono inviate, a cura del medesimo, entro lo stesso giorno di presentazione, alla Commissione Elettorale Circondariale, a cui spetta di controllare la regolarità formale e sostanziale delle candidature e delle documentazioni ad esse inerenti, ai fini dell’ammissibilità della lista alla competizione elettorale.

I modelli cartacei della “Dichiarazione di presentazione della lista” sono disponibili presso l’ufficio comunale elettorale, ove potranno essere ritirati negli orari di apertura degli sportelli. Gli stessi modelli potranno essere scaricati dal sito internet del Comune. Essa, in ogni caso, deve riportare

 

  • il contrassegno di lista
  • il cognome, il nome, data e luogo di nascita di tutti i candidati alla carica di Sindaco e di Consigliere
  • il cognome, il nome, data e luogo di nascita di tutti i gli elettori sottoscrittori/ presentatori della lista

 

ATTO PRINCIPALE: E’ quello che contiene tutte le indicazioni necessarie (contrassegno, generalità complete dei candidati a Sindaco e Consigliere, nomi dei due delegati, elenco della documentazione allegata alla Dichiarazione, firme dei primi presentatori con relativa autentica).

 

ATTI SEPARATI: Devono essere numerati (Atto separato n.1, n. 2, ecc).

Ciascun Atto separato deve riportare il contrassegno e le generalità complete dei candidati a Sindaco e Consigliere e contiene il seguito delle firme dei presentatori, con relative autentiche.

 

Alla dichiarazione di presentazione della lista devono essere allegati i seguenti documenti:

  1. Certificato di iscrizione alle liste elettorali del candidato alla carica di Sindaco
  2. Certificato di iscrizione alle liste elettorali dei candidati alla carica di consigliere Comunale
  3.  Certificato di iscrizione alle liste elettorali dei sottoscrittori delle liste
  4. Dichiarazione di accettazione della candidatura alla carica di Sindaco, recante l’attestazione di insussistenza a proprio carico di cause di incandidabilità, debitamente sottoscritta ed autenticata
  5. Dichiarazione di accettazione della candidatura alla carica di Consigliere Comunale, recante l’attestazione di insussistenza a proprio carico di cause di incandidabilità, debitamente sottoscritta ed autenticata
  6.  Modello del contrassegno di lista in triplice esemplare
  7. Copia del programma amministrativo

Numero di candidati alla carica di consigliere (stabilito in base alla popolazione legale al censimento) per il Comune di Fontanellato deve essere compreso tra:

 

Numero minimo

Numero massimo

9

12


 

Quote di genere

Ai sensi dell'articolo 71 c. 3 bis del D.Lgs. n. 267/2000 nei comuni con popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore ai due terzi dei candidati, con arrotondamento all'unità superiore qualora il numero dei candidati del sesso meno rappresentato da comprendere nella lista contenga una cifra decimale inferiore a 50 centesimi, quindi, tenendo conto del numero massimo e del numeor minimo di candidati consiglieri di cui in precedenza, abbiamo le seguenti casistiche: 

 

  • Nr. 9 candidati: 
    • 1/3 = 3 candidati
    • 2/3 = 6 candidati
  • Nr. 10 candidati: 
    • 1/3 = 4 candidati
    • 2/3 = 6 candidati
  • Nr. 11 candidati: 
    • 1/3 = 4 candidati
    • 2/3 = 7 candidati
  • Nr. 12 candidati: 
    • 1/3 = 4 candidati
    • 2/3 = 8 candidati

Se la proporzione non è rispettata la Commissione circondariale cancella i candidati del genere eccedente, partendo dall’ultimo nominativo inserito nella lista, fino a ristabilire la proporzione.La riduzione si arresta nel momento in cui la lista ha raggiunto il numero minimo di candidati. 

 

Numero dei sottoscrittori della lista

 

I presentatori o sottoscrittori della lista devono essere iscritti nelle liste elettorali del Comune di Fontanellato. La legge 3-5-2021 n. 58 di conversione di legge, con modificazioni, del decreto legge 5-3-2021 n. 25, ha disposto per l’anno 2021, limitatamente alle elezioni comunali e circoscrizionali, il numero minimo di sottoscrizioni richieste per la presentazione delle liste è ridotto a un terzo.

  • Numero minimo delle firme, nei Comuni con popolazione da 5.001 a 10.000 abitanti: 20 
  • Numero massimo delle firme, nei Comuni con popolazione da 5.001 a 10.000 abitanti: 120 

La lista verrà RICUSATA dalla Commissione Circondariale qualora:

  • il numero dei presentatori dovesse risultare inferiore al minimo o eccedente il limite massimo prescritto dalla legge;
  • le firme non risultassero apposte sui moduli di presentazione della lista e con l’indicazione dei dati richiesti;
  • ultimate le verifiche, le firme valide dovessero risultare inferiori al minimo previsto dalla legge.

I dati anagrafici dei sottoscrittori devono essere rilevati dal documento d’identità con la massima cura e precisione. I presentatori con generalità sbagliate (cioè diverse dal certificato di iscrizione nelle liste elettorali) verranno depennati dalla Commissione Circondariale. Si corre in tal caso il rischio che i presentatori scendano sotto il numero minimo. 

 

Per i presentatori/sottoscrittori deve essere allegato il certificato di iscrizione nelle liste elettorali del Comune di Fontanellato. 

 

La sottoscrizione della lista deve essere autenticata da uno dei soggetti previsti dall’art.14 della Legge n.53/1990, nell’ambito territoriale di competenza del proprio ufficio:

 

L’autenticazione delle firme deve riportare, sotto pena di nullità:

  • le generalità e la qualifica di chi procede all’autentica
  • la data e il luogo in cui è avvenuta
  • le modalità di riconoscimento: carta d’identità/ patente di guida/ passaporto – n.____ rilasciata/o da ________di_______ in data ________ // conoscenza personale da parte di chi procede all’autentica

E’ vietato sottoscrivere più di una lista.

 

Voto dei cittadini appartenenti all'Unione Europea

I cittadini degli altri paesi dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria) residenti nel Comune di Fontanellato, potranno votare per l’elezione diretta del Sindaco e per il rinnovo del Consiglio Comunale
se iscritti nelle apposite liste aggiunte di cui alla legge D.L. 12 aprile 1996, n. 197.

Coloro che non hanno già provveduto all'iscrizione, e che intendono partecipare alle elezioni comunali, devono presentare apposita domanda diretta al Sindaco

ENTRO E NON OLTRE IL 24/8/2021, 40° GIORNO ANTECEDENTE LE ELEZIONI.

 

 

Documenti per votare

Per esprimere il proprio voto l'elettore si deve recare al proprio seggio munito:

1)  della tessera elettorale valida - con almeno uno dei 18 spazi libero per l'apposizione del bollo di sezione e della data della votazione (che attestano l'avvenuta partecipazione al voto) 

2) di idoneo documento d'identificazione:

  • Carta d'identità
  • Patente
  • Altro documento di identificazione (con fotografia) rilasciato dalla Pubblica  Amministrazione.

I suddetti documenti di identificazione sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano assicurare la precisa identificazione dell' elettore.

In mancanza di documento l'identificazione può avvenire anche attraverso:

  • uno dei membri del seggio che conosca personalmente l'elettore e ne attesti l'identità
  • altro elettore del comune, noto al seggio (provvisto di documento valido), che ne attesti l'identità

Al fine di evitare il possibile sovraffollamento e le code degli ultimi giorni, è consigliabile che ogni elettore verifichi per tempo il possesso dei documenti necessari per l'espressione del diritto di voto.

 

Propaganda elettorale (normativa e spazi di affissione)

Le norme che regolano la propaganda elettorale per le elezioni politiche sono le seguenti: legge 04 aprile 1956, n. 212 (norme per la disciplina della propaganda elettorale); gli artt. 1,6,17,18,19 e 20 della legge 10 dicembre 1993, n. 515 (disciplina delle campagne elettorali per le elezioni politiche) ; legge 22 febbraio 2000 n. 28 (disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e per la comunicazione politica).
Con Legge 27/12/2013, n. 147 (legge di stabilità 2014) è stata modificata la legge 04 aprile 1956, n. 212 eliminando la propaganda elettorale indiretta (propaganda effettuata dai cosidetti "fiancheggiatori") e riducendo il numero degli spazi destinati alla propaganda elettorale diretta, spettanti alle liste che partecipano alle consultazioni. 

Tali norme sottopongono a particolari procedure e limiti le varie forme di comunicazione politica e decorrono a far data:

  • dalla data di convocazione dei comizi elettorali (19 agosto 2021)

- per il divieto per le Amministrazioni di svolgere attività di comunicazione, 
- per l'applicazione delle norme relative alla comunicazione politica radiotelevisiva, per i messaggi di propaganda e pubblicità su quotidiani e periodici;

  • dal 30° giorno antecedente le elezioni con la regolamentazione delle altre forme di propaganda (fissa, mobile, luminosa)

Chiunque viola le norme sulla propaganda è soggetto a sanzioni amministrative.

La normativa sulla propaganda elettorale in occasione delle elezioni amministrative dispone che "Su tutte le pubblicazioni di propaganda, a mezzo di scritti, stampa o foto stampa, radio, televisione, incisione magnetica ed ogni altro mezzo di divulgazione, debbono indicare il nome del committente responsabile" (art. 29, 3°c, L. 81/1993).
Il committente responsabile è colui che commissiona la stampa del materiale e ne è responsabile. Può essere il candidato cui il materiale si riferisce o un’altra persona. Sul materiale va sempre scritto almeno “committente” seguito da nome e cognome dello stesso.

 

 

Le tappe verso le elezioni

 

GIOVEDÌ 19 AGOSTO  (45° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Pubblicazione del manifesto di indizione dei comizi elettorali da parte del Sindaco
  • Inizio del divieto di propaganda istituzionale
  • da oggi la comunicazione politica resa tramite i mezzi di informazione è disciplinata dalla Legge 22/02/2000, n. 28 al fine di garantire la parità di trattamento rispetto a tutti i soggetti politici;

MARTEDI' 24 AGOSTO (entro il 40° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Termine per presentare la domanda di iscrizione nelle apposite liste aggiunte da parte degli elettori di un'altro Paese dell'Unione Europea
  • Inizio termine presentazione richiesta VOTO DOMICILIARE (scade 13 settembre)

VENERDÌ 3 SETTEMBRE (30° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Ore 08:00 inizio della presentazione delle liste al Segretario Comunale presso la sede comunale in piazza G. Matteotti, 1
  • Inizio del divieto della propaganda elettorale luminosa o figurativa a carattere fisso - ivi compresi i tabelloni, gli striscioni o i drappi - di ogni forma di propaganda luminosa mobile, del lancio o getto di volantini, nonché dell'uso di altoparlanti su mezzi mobili fuori dei casi disciplinati dall'art. 7, 2° comma, della Legge 24/04/1975 n. 130.

SABATO 4 SETTEMBRE (29° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Ore 12:00 termine finale della presentazione delle liste al Segretario Comunale presso la sede della casa comunale in piazza G. Matteotti, 1;

TRA MERCOLEDI' 8 SETTEMBRE E  LUNEDI' 13 SETTEMBRE (tra il 25° ed il 20° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Nomina degli scrutatori di seggio elettorale

SABATO 18 SETTEMBRE (15° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • da oggi è vietato rendere pubblico o comunque diffondere risultati di sondaggi demoscopici

SABATO 25 SETTEMBRE (entro l'8° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • affissione dei manifesti recanti le liste e i candidati per le elezioni

GIOVEDI’ 30 SETTEMBRE (3°giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Scade il termine per la trasmissione mediante posta elettronica certificata indirizzata a protocollo@postacert.comune.fontanellato.pr.it degli atti di  designazione dei rappresentanti di lista.
    Le designazioni possono altresì essere presentate in forma cartacea, presso l'ufficio elettorale del Comune, entro il venerdì che precede l’elezione alla segreteria del comune che ne cura la trasmissione ai presidenti di seggio insieme alle carte e agli oggetti occorrenti per la votazione e lo scrutinio. Le designazioni possono essere presentate anche direttamente ai singoli presidenti di seggio il sabato pomeriggio, durante le operazioni di autenticazione delle schede, o la domenica mattina, prima che abbiano inizio le operazioni di voto.

VENERDI’ 1 OTTOBRE (2° giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Da oggi l’ufficio elettorale è aperto con orario continuato dalle ore 09:00 alle ore 18:00 per il rilascio delle tessere elettorali

SABATO 2 OTTOBRE (giorno antecedente la data delle elezioni)

  • Inizio del divieto dei comizi, delle riunioni di propaganda e delle nuove affissione di stampati, giornali murali o di altri manifesti di propaganda
  • ORE 16:00 - Insediamento dei seggi

DOMENICA 3 OTTOBRE (1° giorno di votazione)

  • Divieto di ogni forma di propaganda elettorale nel raggio di 200 metri dall'ingresso delle sezioni elettorali
  • PRIMA DELL'INIZIO DELLA VOTAZIONE: Presentazione ai Presidenti degli uffici elettorali di sezione della designazione dei rappresentanti di lista (se non presentate in precedenza al Segretario Comunale)
  • OPERAZIONI DI VOTAZIONE: dalle ore 07:00 alle ore 23:00

LUNEDI’ 4 OTTOBRE (2° giorno di votazione)

  • Divieto di ogni forma di propaganda elettorale nel raggio di 200 metri dall'ingresso delle sezioni elettorali
  • OPERAZIONI DI VOTAZIONE: dalle ore 07:00 alle ore 15:00

APPENA CONCLUSE LE OPERAZIONI DI VOTAZIONE SI PROCEDERA’ CON LO SCRUTINIO DELLE SCHEDE VOTATE.

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (34 valutazioni)